BASI DELLA CUCINA ITALIANA: Minestre & Co.

Sapevi che anche se nell’uso comunnel nostro paese il termine “minestra” indica un primo piatto a base liquida in realtà in gastronomia il termine ha una connotazione più ampia ed include ogni primo piatto servito durante i pasti principali della giornata – pranzo e cena –  quindi a prescindere dalla sua consistenza? 

Senza perderci in questi tecnicismi il mondo delle minestre è davvero ampio e racchiude alcune delle preparazioni fondamentali della cucina italiana. Conoscete ad esempio la differenza tra zuppe, minestroni, creme e vellutate (solo per citarne alcune)? La zuppa ad esempio 
è stato uno dei primi alimenti da quando esiste il concetto di bollire dell’acqua. Di per sé il gesto è semplice, bollire degli ortaggi. Ovviamente per ottenere una preparazione ottimale si devono seguire parecchi “consigli” che vanno dalla scelta del singolo ortaggio all’accostamento fra più ortaggi con in più l’eventuale aggiunta di altri ingredienti (siano essi di carne, pesce o altro ancora).

Ecco la ricetta di chef Gualtiero Villa:

🥣 Zuppa di ortaggi misti gratinata in forno ai formaggi d’alpe con crostoni di pane

 

INGREDIENTI per 4 PERSONE

  • Ortaggi misti fra cui: patate carote sedano cipolle porri, cipollotti, verza ecc g 1000 
  • Riso g 60 
  • Formaggio d’alpe morbido o semi stagionato g 400 
  • Brodo
  • Sale, pepesalvia, rosmarino, limone, agliopane per crostoni, burro 

 

PROCEDIMENTO

  1. Lavare e mondare tutti gli ortaggi, cubettarli in modo regolare e cominciare a far rosolare con un poco di olio le cipolle a cui verranno aggiunti tutti gli altri ortaggi. Rosolare per 5 minuti poi spolverare di farina e bagnare con brodo caldo (o acqua).
  2. Unire un poco di concentrato di pomodoro (a scelta secondo proprio gusto) e portare in ebollizione fino a quando gli ortaggi siano del tutto cotti ma non troppo cedevoli.
  3. Negli ultimi minuti di cottura unire del riso che completerà la sua cottura direttamente nella zuppa. 
  4. Tritare buccia di limone, poco aglio, rosmarino e salvia ed unirlo al minestrone con un poco di olio extravergine. 
  5. Alternare ( in una pirofila o zuppiera da forno ) strati di zuppa a strati di pane vecchio o crostoni e formaggio d’alpeggio, finendo l’ultimo strato con pane e formaggio.
  6. Porre in forno per circa 20 minuti a 200° per gratinare e fondere. 

Se poi avete voglia di venire a mettere le “mani in pasta” con noi puoi farlo con la lezione dal ciclo BASI CUCINA dedicata proprio a questo argomento: Minestre, creme, zuppe e vellutate: facciamo chiarezza: Puoi prenotarti qui